Percorsi multimediali

Il progetto propone percorsi multimediali all’interno del compendio monumentale del Forte di San Briccio, intesi come percorsi conoscitivi e reali, la realizzazione in parallelo di un prodotto multimediale che ne documenti l’intero processo creativo e realizzativo fin dalle fasi iniziali.

I giovani partecipanti saranno chiamati a confrontarsi con svariate discipline: dalla fotografia al video, dal web design a sistemi informatici per visite interattive, da installazioni artistiche site-specific a sistemi di illuminazione artistica e dinamica, dalle nuove tecnologie all’autocostruzione con sistemi tradizionali.
Una fase iniziale didattica con corsi, laboratori e seminari sarà seguita dalla scelta delle tecniche più adatte per allestire i percorsi in base ai temi che il gruppo di lavoro intenderà affrontare, alle caratteristiche del proprio vissuto, del territorio, del luogo e delle nuove competenze assunte durante i corsi frequentati (aperti a tutta la cittadinanza).
Tutto il processo didattico e creativo sarà documentato dai giovani protagonisti e prodotto sotto forma di fotografia, video e sito web garantendo l’adeguata visibilità a distanza in tutti i canali media.

Il pregio e il fascino della fortificazione si prestano in modo ottimale all’allestimento di percorsi multimediali finalizzati a renderne attraente e contemporanea l’immagine e consentire il fondamentale passaggio da mera meta di visita monumentale a fruizione pubblica. Favorendo soprattutto l’interesse da parte di investitori pubblici e privati per i successivi lavori di restauro e conseguente apertura di spazi permanenti per i giovani.

Obiettivi generali

La realizzazione del progetto e del materiale di documentazione del processo creativo hanno un obiettivo a breve termine individuabile nell’incentivazione della creatività nei giovani e il fondamentale accrescimento del loro bagaglio culturale e tecnico in svariate discipline multimediali all’interno delle quali ognuno potrà trovare la propria strada.
L’assistenza dei tutor senior e le dimensioni del progetto garantiscono una enorme possibilità di esperienza, fondamentale in prospettiva occupazionale.

La presenza del laboratorio giovanile per un periodo di un anno all’interno del forte servirà a dare la possibilità ai giovani di integrarsi e confrontarsi nella realtà del volontariato già impegnata nel recupero del manufatto incentivando quindi la cittadinanza attiva.

La creazione di nuovi percorsi e modalità di visita saranno acceleratore della valorizzazione del complesso monumentale del forte comprensivo delle sue pertinenze con particolare valenza paesaggistica.
A lungo termine, la valorizzazione del forte e la sua capacità futura di attrarre investimenti saranno fondamentali per reperire i fondi per il suo restauro e conseguente insediamento di altri presidi fissi a servizio dei giovani (laboratori, sale prova musicali, atelier di artista, etc..).

Il materiale documentario di tutte le attività servirà come testimonianza di miglior pratica per futuri progetti.